Gestioni Museali, Mostre, Eventi

Gestioni Museali

Musei e Necropoli di Tarquinia e Cerveteri

Mosaico è concessionaria per la gestione della Necropoli  della Banditaccia, del Museo Archeologico Nazionale di Cerveteri, della Necropoli dei Monterozzi di Tarquinia e del Museo Archeologico Nazionale Tarquiniense.

Mosaico fornisce servizi di marketing e comunicazione, accoglienza, informazione e orientamento, biglietteria, prenotazione e prevendita, progettazione, realizzazione e noleggio audio guide e whisper, visite guidate, progettazione, organizzazione e realizzazione di mostre ed eventi,  gestione del sito internet, assistenza didattica e laboratori didattici, progettazione e realizzazione di prodotti editoriali, progettazione e realizzazione di oggettistica e vendita di prodotti editoriali e merchandising museale, gestione della caffetteria.

Necropoli della Banditaccia di Cerveteri

La Necropoli di Cerveteri, centro propulsore della civiltà etrusca, ha ricevuto nel 2004 il prestigioso riconoscimento dell’UNESCO quale Sito Patrimonio dell’Umanità.
Si sviluppa su un altopiano di circa 200 ettari, che custodisce migliaia di sepolture etrusche di varia tipologia: tombe a pozzetto con il rito della cremazione, a fossa con quello dell’inumazione, tombe ad una o più camere ipogee inglobate in tumuli monumentali che replicano interni domestici, talora con pitture e dotati nell’area esterna di altari per lo svolgimento delle cerimonie e di “ponticelli” per il collegamento tra loro, tombe a “dado”, “a palazzetto”,”a prospetto unitario”, incassate nei costoni tufacei ed infine “alla cappuccina”. Tra i tanti sepolcri, spicca la Tomba dei Rilievi (IV sec. a.C.), appartenuta alla famiglia dei Matunas, che conserva tutti gli arredi, gli oggetti appesi alle pareti che accompagnavano i defunti, e affreschi ben conservati che ritraggono oggetti di uso quotidiano, da banchetto e perfino animali domestici.

Museo Archeologico Nazionale di Cerveteri

Il Museo Archeologico Nazionale di Cerveteri presenta reperti provenienti  da campagne di scavo effettuate sia nella Necropoli che nell’abitato e nell’hinterland dell’antica Caere, oggi Cerveteri. Tra i reperti presenti nella collezione, corredi di tombe (rasoi, fibule, cinturoni, anelli, vasetti per le essenze odorose, collane ed altri oggetti), sarcofagi, oltre a importanti documenti della pittura etrusca.

Progetto multimediale Cerveteri e gli Etruschi. Viaggio nel Mondo degli Etruschi.

Il progetto Cerveteri e gli Etruschi. Viaggio nel Mondo degli Etruschi, sviluppato da Piero Angela e Paco Lanciano sia alla Necropoli della Banditaccia di Cerveteri sia al Museo Nazionale Cerite di Cerveteri, nasce nell'ambito del DTC, Distretto Tecnologico per i Beni e le Attività Culturali del Lazio, che è scaturito dall'Accordo di Programma Quadro (APQ) sottoscritto da Regione Lazio, MIUR, MiSE e MiBAC. Il DTC è gestito da Filas, società regionale dedicata al sostegno dei processi di sviluppo e innovazione del tessuto imprenditoriale del Lazio. L’iniziativa è stata allestita da Mizar e realizzata in accordo con la Soprintendenza dell’Etruria meridionale. Tutte le informazioni del progetto Cerveteri e gli Etruschi nel portale del Distretto Tecnologico della Cultura (www.futouring.it).)

All’interno della Necropoli della Banditaccia di Ceveteri e del Museo Nazionale Cerite di Cerveteri, è stato elaborato un originale sistema di fruizione attraverso strumenti tecnologici innovativi ed originali, fornendo una chiave di lettura della civiltà Etrusca che potesse permettere a tutti di vivere l’esperienza di visita con una nuova coinvolgente modalità la cui caratteristica è quella di miscelare il mondo reale e quello virtuale.

L'allestimento tecnologico in questi due luoghi è progettato per far "parlare le pietre" e narrare le storie nascoste di questi reperti straordinari che sono arrivati sino a noi dopo essere rimasti sepolti per oltre due millenni.
All’interno della Necropoli della Banditaccia di Cerveteri, grazie alle tecnologie, si possono rivedere le tombe come erano al tempo degli Etruschi, con i loro spettacolari corredi, e rivivere alcune suggestioni del rito funebre. Dopo un filmato spettacolare e in 3D, che introduce il visitatore al mondo segreto degli Etruschi, segue una visita all'interno di alcune tombe, in cui il visitatore è "avvolto" dalla narrazione e dalla proiezione delle ricostruzioni, mostrando dal vivo come le tombe erano più di duemila anni fa, riproducendo le atmosfere del tempo e i loro tesori con assoluto rigore scientifico e rispetto per la sacralità dei luoghi.
All’interno del Museo Nazionale Cerite Piero Angela accoglie il visitatore in un filmato introduttivo in cui descrive la storia di alcuni reperti emblematici custoditi nel Museo. Poi i visitatori possono interagire direttamente con i reperti esposti, semplicemente "toccando" il vetro delle teche, trasformate in autentici "touch screen" trasparenti, grazie ad un sistema altamente innovativo, il "Touch on glass", che viene realizzato per la prima volta in Italia, grazie al quale millenari reperti archeologici riprendono vita per raccontare storia, curiosità e segreti sull'affascinante mondo degli Etruschi. Sfiorando il vetro in corrispondenza dell'oggetto, le speciali teche museali si animano e generano realtà aumentata su buccheri etruschi, anfore per l'olio e bicchieri per il vino, con l'ausilio di spettacoli di luce, effetti sonori, ricostruzioni 3D e proiezioni audiovisive.

Necropoli dei Monterozzi di Tarquinia (VT)

La Necropoli di Tarquinia, inclusa tra i Siti Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO, è costituita da circa 6.000 sepolcri, i più antichi dei quali risalenti al VII secolo a.C., contenenti una serie di affreschi che rappresentano il più importante nucleo pittorico a noi giunto di arte etrusca e al contempo la più significativa testimonianza della pittura antica antecedente all'età imperiale romana. Le camere funerarie sono affrescate con scene di carattere magico-religioso raffiguranti banchetti funebri, danzatori, suonatori, giocolieri, paesaggi. Tra le tombe più interessanti quelle del Guerriero, della Caccia e della Pesca, delle Leonesse, dei Giocolieri, dei Leopardi, dei Festoni, del Barone, dell'Orco e degli Scudi.

Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia (VT)

Il Museo, che ha sede nello splendido palazzo Vitelleschi, costruito tra il 1436 ed il 1439 sotto il pontificato di Eugenio IV, per volontà del Cardinale Giovanni Vitelleschi, offre al visitatore un quadro completo della storia e della cultura artistica dell’antica città etrusca di Tarquinia dal suo formarsi alla sua romanizzazione. Pezzo forte della collezione il celeberrimo gruppo dei Cavalli Alati di Tarquinia, altorilievo in terracotta alto 114 cm e largo 124, una tra le opere più importanti e significative dell'arte etrusca, che decorava il frontone del Tempio della cosiddetta "Ara della Regina", il più grande dei Templi etruschi ad oggi conosciuti.

La Necropoli della Banditaccia, il Museo Archeologico Nazionale di Cerveteri, la Necropoli dei Monterozzi e il Museo Archeologico Nazionale Tarquiniense sono Istituzioni Statali dipendenti dalla Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Etruria Meridionale.
Mosaico ha vinto la gara bandita dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici del Lazio in ATI (Associazione Temporanea di Imprese) con Verona 83 (capogruppo), Munus, L’Abaco, l’Erma di Bretschneider, Teleart, 5 Sensi di Costantino D’Orazio.

Necropoli della Banditaccia di Cerveteri
Piazzale Mario Moretti (già della Necropoli)
00053 - Cerveteri (Roma)
Per info e prenotazioni: +39.06.9940651

Museo Nazionale Archeologico di Cerveteri
Piazza Santa Maria
00053 - Cerveteri (Roma)

Necropoli dei Monterozzi di Tarquinia
Strada provinciale Monterozzi Marina
01016 - Tarquinia (Viterbo)
Per info: +39.0766.840000

Museo Archeologico Nazionale di Tarquinia
Piazza Cavour, 2
01016 - Tarquinia (Viterbo)
Per info: +39.0766.850080

Visita il sito web ufficiale dei Musei e delle Necropoli di Tarquinia e Cerveteri all'indirizzo www.tarquinia-cerveteri.it
o segui i Musei e le Necropoli di Tarquinia e Cerveteri sulla pagina ufficiale di Facebook.

Torna Indietro

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione e offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.