Infrastrutture, Edilizia, Energia

Progetti già realizzati o ancora in corso

Progetto STU (Società di trasformazione urbana) di Ferentino (FR)

Il Comune di Ferentino (Frosinone) nel corso dell'anno 2008 ha deliberato di riqualificare, trasformare, valorizzare e commercializzare le aree ed i fabbricati esistenti nel centro storico, nell'area denominata "Archi Casamari", dove si manifesta un degrado delle condizioni urbanistiche.

In particolare, gli interventi di trasformazione e valorizzazione, volti ad assicurare l'innalzamento del livello di qualità urbana, rispondono ai criteri di:

  • governo del territorio, sotto l'aspetto urbanistico, riqualificando e recuperando l'area di "Archi di Casamari", le cui condizioni di degrado sono particolarmente contrastanti con la centralità del sito, la sua qualità potenziale e le peculiari caratteristiche storico-culturali ed ambientali del Comune;
  • governo del territorio, sotto l'aspetto dei servizi da offrire alla cittadinanza, tenuto conto che gli standard di qualità della vita moderna comportano un'ampia e coerente dotazione di servizi che comportano a loro volta forti investimenti economici, che devono essere necessariamente combinati con operazioni di trasformazione e riqualificazione urbanistica, anche al fine di recuperare spazi pubblici;
  • gestione efficiente e valorizzazione del patrimonio comunale, recuperando beni o dismessi o sottoutilizzati, mantenendo nel patrimonio comunale immobili o parti di essi ad uso della collettività e liberando nel contempo risorse da destinare ad altri investimenti.

Nel luglio del 2008 Iride S.p.A. ed il Consorzio Servizi Integrati hanno costituito una società consortile denominata Casamari Engeneering, a seguito dell’aggiudicazione della gara indetta dal Comune di Ferentino (FR) per una Società di Trasformazione Urbana denominata Aulo Quintilio S.p.A.

La Società ha per oggetto la riqualificazione urbana, architettonica, ambientale indirizzata alla trasformazione del nucleo cittadino del Comune di Ferentino mediante un’ottimale riorganizzazione delle diverse funzioni urbane (recupero edifici pubblici, realizzazione nuove attività commerciali, potenziamento servizi di aggregazione dei residenti).

Le aree e gli immobili messi a disposizione dal Comune di Ferentino per la riqualificazione e valorizzazione dell’area denominata “Archi di Casamari” sono: l’edificio Ex Paolini (che per anni ha ospitato il primo circolo didattico), l’edificio Ex Macioti (che ospitava una congregazione per la carità, ad oggi dimesso) e l’edificio Ex Onmi (dove attualmente sussiste un asilo e un magazzino comunale) oltre ai terreni circostanti.

In questo progetto Mosaico, attraverso il modello adottato dal Gruppo Iride, in data 11 dicembre 2012, ha sottoscritto il contratto di finanziamento con un pool di istituti di credito per l’organizzazione del progetto previsto dal piano di recupero.

Torna Indietro

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione e offrirti il miglior servizio possibile. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy.